fbpx
Stiamo caricando

SOSPESO // Magnitudo - azione vocale collettiva

SOSPESO // Magnitudo - azione vocale collettiva

Care tutte e Cari tutti,

desideriamo comunicarvi che il progetto partecipativo MAGNITUDO - ideato nella cornice di Atlas of Transitions Biennale 2020 - viene al momento sospeso. 
MAGNITUDO nasce dal desiderio di riunire una moltitudine di persone in una coralità capace di abbracciare uno spazio e un tempo comuni.
Questo presupposto sembra al momento compromesso, ma non lo è affatto il bisogno di incontro che lo muove. La prossimità tra molti e diversi è la nostra meta. Una tensione che ha in questo momento un bagliore utopico.
Ma si tratta davvero di attendere la fine dell’emergenza per ricominciare e riprendere MAGNITUDO?
Pensiamo in realtà agli eventi che stiamo tutti vivendo e che ci stanno trasformando come l’occasione per ripensarlo in consonanza con il nostro attuale sentire.
Pensiamo che sia più giusto fare un esercizio di immaginazione che accolga il desiderio dell’altro con presupposti nuovi.
Nell'augurarci che questo tempo arrivi presto, vi invitiamo a restare in con-tatto con noi.

#staysafe #staytuned #iorestoacasa
Per ora vi abbracciamo!
(virtualmente)

L'equipe di MAGNITUDO

Collettivo Amigdala / Emilia Romagna Teatro Fondazione / Cantieri Meticci/AfroWomenPoetry


Atlas of Transitions Biennale

 

IL PROGETTO

Immagina un gigantesco coro urbano. Immagina un canto che si propaga in onde sonore da un epicentro collettivo nello spazio pubblico. Immagina l’energia di una vibrazione comune proveniente da diverse traiettorie della città. Immagina di prendere parte a una comunità temporanea per la creazione di uno straordinario evento pubblico.

MAGNITUDO è un’azione vocale collettiva che chiama a raccolta abitanti, cittadini, studenti, gruppi corali già costituiti, persone di ogni provenienza ed età, tutti coloro che hanno il desiderio e la sfrontatezza di mettere in gioco il proprio corpo-voce, per dare vita a una forma di protesta e resistenza, per attivare una differente politica dell’ascolto, per mostrare che ciascuno può incidere fra molti con la propria presenza.

MAGNITUDO è un evento unico e irripetibile, una performance in prima assoluta che si consumerà in un arco temporale di 45 minuti. Una partitura musicale verrà composta per l’occasione dai musicisti Meike Clarelli e Davide Fasulo del Collettivo Amigdala, a partire dalle parole della poetessa ugandese Carolyne Afroetry, espressamente composte per le voci singolari e plurali di MAGNITUDO, grazie alla collaborazione con il progetto AfroWomenPoetry.

Tre musicisti direttori di coro - Meike Clarelli, Davide Fasulo e Elisabetta Dallargine - lavoreranno a stretto contatto e allo stesso tempo separatamente, in percorsi laboratoriali distinti e gratuiti, preparandosi agli eventi che vedranno l’intero coro occupare due spazi pubblici della città di Bologna, dando vita a un rito collettivo potente ed eversivo.

Il laboratorio sarà il luogo dove poter sperimentare non solo modi, stili e tecniche di musica vocale d’insieme ma anche una relazione artistica, comunitaria, multiculturale e partecipata. La chiamata sarà aperta a tutti, anche alla partecipazione di gruppi corali già costituiti. Non saranno richieste esperienze musicali o di musica corale, ma attitudine all’ascolto e spirito d’avventura.

 

INFORMAZIONI
Teatro Arena del Sole
via Indipendenza, 44 Bologna
Tel. + 39 339 7767949
Mail: magnitudo@atlasoftransitions.eu
FB www.facebook.com/atlasoftransitionsitalia
www.atlasoftransitions.eu

MAGNITUDO
azione vocale collettiva
direzione artistica MEIKE CLARELLI e FEDERICA ROCCHI
composizione musicale MEIKE CLARELLI e DAVIDE FASULO
direzione dei cori MEIKE CLARELLI, DAVIDE FASULO, ELISABETTA DALLARGINE
con la partecipazione dei cori LE CHEMIN DES FEMMES e LE CORE VOCI INDISCIPLINATE
un progetto di COLLETTIVO AMIGDALA per ATLAS OF TRANSITIONS BIENNALE

 

 

Il progetto verrà presentato nell'ambito di
Atlas of Transitions Biennale
WE THE PEOPLE

MAGNITUDO è parte di Atlas of Transitions, progetto europeo realizzato da Emilia Romagna Teatro Fondazione in partnership con Cantieri Meticci e Dipartimento di Sociologia dell'Università di Bologna. Il progetto promuove traiettorie comuni tra residenti italiani, residenti stranieri e nuovi arrivati, sperimentando nuovi modi di interazione e reciprocità tra culture diverse.