Stiamo caricando

La presa del potere: ora tocca alle donne

La presa del potere: ora tocca alle donne

Un evento speciale, dedicato alle donne.
Con l’eccezione di Agrippina, che seppe esercitare il potere attraverso gli uomini, i personaggi storici protagonisti del ciclo La presa del potere, sono uomini: da Zeus a Maometto II, da Cortés e Montezuma a Robespierre, da Garibaldi e Mazzini a Mao, da Nasser a Fidel Castro.

Non è un caso: il potere – almeno quello politico e di governo – è stato per secoli e rimane in buona parte ancora oggi in mano agli uomini. O forse no? Forse, anche guardando alla storia, scopriremo che ci sono state varie donne che hanno preso il potere, in modo ufficiale o talvolta dietro le quinte. Il XXI si annuncia poi come il secolo della presa del potere delle donne, anche se molto rimane da fare in questo senso.

La domanda sarà al centro dell'incontro di domenica 4 aprile alle ore 18.00 in streaming sulle pagine Facebook e YouTube degli Editori Laterza e dell’Auditorium Parco della Musica e sulla pagina Facebook di ERT.

Protagoniste:
Eva Cantarella, giurista e storica dell’antichità che alla condizione femminile in Grecia e a Roma ha dedicato buona parte della sua ricerca e dei suoi testi, tra cui Gli inganni di Pandora. L’origine delle discriminazioni di genere nella Grecia antica.

Alessandra Sardoni, giornalista de La7, autrice del volume Irresponsabili. Il potere italiano e la pretesa dell’innocenza.

Jennifer Guerra, giornalista e influencer, autrice del libro Il corpo elettrico. Il desiderio nel femminismo che verrà.

Le protagoniste parleranno del multiforme rapporto delle donne con il potere, ieri e oggi: il potere esercitato sugli uomini attraverso la seduzione, il potere degli uomini sulle donne, dalle deprivazioni nella Grecia antica ai diritti faticosamente conquistati nella nostra epoca, salvo il permanere di forti discriminazioni, come testimoniato dalle recenti vicende nei partiti politici italiani. Fino all’esercizio diretto del potere da parte delle donne, dal mito delle Amazzoni a Margaret Thatcher, da Angela Merkel a Ursula von der Leyen…

Il governo finlandese, a prevalenza femminile, resterà una eccezione o sarà il modello di governo del futuro? Si parlerà anche del ruolo dei media, delle nuove opportunità offerte dai social, ma anche dei rischi.