fbpx
Stiamo caricando
Atlas of Transitions Biennale | We The People // 2-7 dicembre
Padri e figli. Lettura a puntate on-line del romanzo di Ivan Turgenev // 3 dicembre
La morte della Pizia - Puntamenti // su ERTonAIR
Una volta, c'era... // Scopri la Stagione 2020/21

Un Teatro senza mura

Emilia Romagna Teatro Fondazione (ERT) è il teatro stabile pubblico della regione Emilia Romagna, attivo su una rete di cinque città: Modena (sede legale), Bologna, Cesena, Vignola e Castelfranco Emilia. Dal 2015 è entrato nel novero dei Teatri Nazionali italiani.

esplora la nostra rete
Modena
Vai al sito
Vignola
Vai al sito
Castelfranco Emilia
Vai al sito
Bologna
Vai al sito
Cesena
Vai al sito

Stagione 2020/21

ERT a
Modena
Teatro Storchi
Teatro delle Passioni
Vai al sito
dal 03/12/2020
al 10/12/2020
ERT a
Vignola
Teatro Ermanno Fabbri
Vai al sito
dal 16/12/2020
al 19/12/2020
Acquista
a partire da € 14.56
ERT a
Castelfranco Emilia
Teatro Dadà
Vai al sito
dal 17/12/2020
al 20/12/2020
Acquista
a partire da € 14.56
ERT a
Bologna
Arena del Sole
Teatro delle Moline
Vai al sito
dal 02/12/2020
al 06/12/2020
ERT a
Cesena
Teatro Alessandro Bonci
Vai al sito

ERTonAIR è il nome del contenitore che ha permesso al nostro teatro di non interrompere il rapporto con il pubblico anche durante i lunghi mesi di lockdown. Nei momenti di più cogente emergenza sanitaria, l’attività di streaming online è diventata di fatto il nucleo vivo di una proposta alternativa, che – pur dovendo rinunciare temporaneamente al contatto fisico e all’aggregazione – ha immaginato il teatro come luogo di pensiero.
Il progetto di ERTonAIR è quello di allargare la visione sulle arti performative, aprendo squarci di riflessione sul mondo e compiendo visite dietro le quinte del nostro stesso pensiero.

... i nuovi contenuti...

Leggere insieme. Dalla pagina alla scena Anche e soprattutto in questa problematica stagione, Emilia Romagna Teatro sceglie di proseguire l’esperienza...
Una agorà per il linguaggio del nostro presente L’uso del linguaggio non è mai innocente. Ad analizzarlo con occhio critico se ne esce modificati...
A partire dal 16 novembre - tutti i lunedì - alle ore 19 sul canale Facebook di ERT e DAMSLab-La Soffitta Nato dalla collaborazione tra Emilia Romagna...
Dalla convinzione che uno spettacolo teatrale possa avere molte vite, anche oltre il perimetro del palcoscenico, nasce ERTonSTAGE, il nuovo spazio di ERTonAIR che...
Dalla convinzione che uno spettacolo teatrale possa avere molte vite, anche oltre il perimetro del palcoscenico, nasce ERTonSTAGE, il nuovo spazio di ERTonAIR...
Dalla convinzione che uno spettacolo teatrale possa avere molte vite, anche oltre il perimetro del palcoscenico, nasce ERTonSTAGE, il nuovo spazio di ERTonAIR che...

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Fino all’inverno del 2020, il progetto europeo Atlas of Transitions promuoverà incontri, produzioni e laboratori creativi in sette paesi – Italia, Svezia, Albania, Grecia, Belgio, Francia, Polonia. Migranti, richiedenti asilo e cittadini realizzeranno performance collettive in diversi spazi delle città – teatri, biblioteche, piazze, abitazioni private – per creare contesti di partecipazione in cui condividere esperienze artistiche e di vita.

La produzione teatrale di ERT

Emilia Romagna Teatro Fondazione è prima di tutto un centro di produzione teatrale. Con all’attivo la creazione di oltre 200 spettacoli, sviluppa le proprie politiche teatrali in due direzioni fondamentali: la collaborazione con gli artisti da un lato e, dall’altro, la ricerca di tipologie spettacolari e spaziali alternative alla grande sala, all’insegna di un incontro con il pubblico diversificato e complesso. 

News

MENSILE ERT NOVEMBRE 2020 gli spettacoli ◆ le attività culturali ◆ gli approfondimenti QUI puoi sfogliarlo!
La comunità di aziende, imprenditori e professionisti che sostengono Emilia Romagna Teatro Partendo dall’idea di “teatro aperto” e dalla volontà...
Sono in corso le iscrizioni per partecipare alla selezione del Master di I Livello in Imprenditoria dello spettacolo, anno accademico 2020-2021, istituito...

Così sarà! La città che vogliamo

Un progetto di teatro partecipato, audience development, di pedagogia civica e di promozione territoriale, rivolto a un pubblico di giovani cittadini, tra gli 11 e 25 anni, coinvolti in processi performativi e creativi, con l’obiettivo di fondare una nuova “città ideale”. Le attività prenderanno vita sul territorio comunale di Bologna a partire da novembre 2019 fino al maggio 2021, attraverso una rete di realtà culturali e teatrali.

Così sarà! La città che vogliamo è realizzato da ERT – Emilia Romagna Teatro Fondazione nell’ambito del progetto BO3.3.1i del PON Metro 14-20, Asse 3 – Servizi per l’inclusione sociale, insieme ad altri operatori teatrali del territorio bolognese: Altre Velocità, Cassero LGBTI center, Kepler-452, Teatro Testoni Ragazzi – La Baracca, Compagnia Teatro dell’Argine.

La formazione con ERT

Scuola di Teatro Iolanda Gazzerro

Cruciale per ERT è l’attività di formazione teatrale professionale che l’ente sviluppa precipuamente attraverso la Scuola di Teatro Iolanda Gazzerro – laboratorio permanente per l’attore. Questo vivaio di giovani artisti – nato nel 2015 sulla scorta delle precedenti esperienze di pedagogia dell’attore di ERT per formare interpreti internazionali che, forti di una tradizione scenica nazionale, possano affrontare anche mondi teatrali diversi dal proprio senza per altro rinunciare alla loro identità –, affianca corsi professionalizzanti a corsi di specializzazione attoriale affidati a Maestri stranieri, incaricati di aiutare i giovani attori ad affinare il loro bagaglio tecnico-artistico e a metterlo in discussione.

Mediatori del reale

Dramaturg fra teatri e città
Il progetto si propone di valorizzare, attraverso la pratica della residenza, il lavoro del dramaturg. Nello specifico, attraverso un percorso di ricerca sul campo articolato in sei tappe, un gruppo di dramaturg formatisi al corso di Alta formazione presso la Scuola di Teatro Iolanda Gazzerro di ERT si prefigge l’obiettivo di indagare e ripensare le relazioni tra le città, gli abitanti e i rispettivi teatri. 

Con il sostegno del MiBACT e di SIAE, nell’ambito del programma “Per Chi Crea”