Stiamo caricando

Frammenti di infinito

Tre Atti per le lucciole

Debutto: Teatro Arena del Sole, Bologna, 13/12/2024

A proposito di questo spettacolo

Uno spettacolo di danza in tre atti ispirato dal celebre scritto di Pier Paolo Pasolini, L’articolo delle lucciole. Il coreografo e performer Aristide Rontini riconosce nelle lucciole, pressoché scomparse nelle nostre città, il simbolo della poesia, di tutto ciò che sfugge alla ragione. La sua coreografia, dunque, mira a evocare più che a significare, a condividere un’emozione senza la necessità di spiegarla.

ATTO I  Lampyris Noctiluca/solo
ATTO II Back Eye Black/trio
ATTO III Corporale/progetto di comunità

prima assoluta

Dati artistici

coreografia e regia Aristide Rontini
danza (in o.a.) Silvia Brazzale, Cristian Cucco, Orlando Izzo, Aristide Rontini
con la partecipazione di persone della comunità bolognese e altre collaborazioni artistiche in via di definizione

sound design Vittorio Giampietro
dramaturg Gaia Clotilde Chernetich 
tecnica e luci Angelo Generali
costumi Back Eye Black Orlando Izzo
collaborazione produttiva Emilia Romagna Teatro ERT / Teatro Nazionale, Oriente Occidente nel progetto Europe Beyond Access co-finanziato Creative Europe e Nexus Factory
con il sostegno di Versiliadanza, Masque Teatro, Onassis AiR nell’ambito del progetto Europe Beyond Access cofinanziato dal programma Europa Creativa, Progetto Residenze Artistiche 2022/2023 Area Cultura Comune di Imola, Danza Urbana – Rete h(abita)t / MUVet e Northern School of Contemporary Dance

“Back Eye Black” è stato sostenuto da Open Dialogo, un progetto di scambio culturale bilaterale curato da Stopgap Dance Company e commissionato dal Ministero della Cultura italiano (Direzione Generale Spettacolo), dall’Arts Council England, dall’Istituto Italiano di Cultura di Londra e dal British Council

nell’ambito di CARNE focus di drammaturgia fisica

foto di Federica Musella

 

una produzione di Frammenti di infinito • Produzione Emilia Romagna Teatro