fbpx
Stiamo caricando

Se dicessimo la verità - in streaming

Se dicessimo la verità - in streaming

Un graditissimo ritorno sul nostro palcoscenico digitale: il 28 aprile sarà trasmesso on-line gratuitamente lo spettacolo Se dicessimo la verità, nato da un’idea di Giulia Minoli con la regia di Emanuela Giordano. Un affondo nel mondo delle mafie, della corruzione, ma anche una riflessione sul nostro futuro, minacciato dal disimpegno che lascia così spazio al potere criminale.

Se dicessimo la verità affronta le contraddizioni dell’oggi senza mezze misure perchè la verità è molto più insidiosa e scomoda di quanto siamo disposti a confessarci. Attraverso storie di lotta alle mafie e di resistenza, lo spettacolo indaga sui comportamenti collusi e racconta la forza di chi, invece, si oppone e denuncia.

Al termine dello spettacolo, andrà in onda un dibattito incentrato sul rapporto tra cultura e legalità: un approfondimento sulla presenza della ‘ndrangheta in Emilia Romagna e su come le mafie abbiano tratto e possano continuare a trarre benefici dalla crisi attuale. Ospiti del dibattito, con le loro preziose testimonianze, saranno Giovanni Tizian, giornalista la cui storia viene narrata nello spettacolo, Mara Fonti, madre di Giovanni e docente, e Stefania Di Buccio, coordinatrice alla didattica del Master dell’Università di Bologna in “Gestione e riutilizzo dei beni sequestrati e confiscati. Pio La Torre”.

Parteciperanno inoltre tre studenti delle Scuole di Modena, Bologna e Cesena, che intervisteranno gli ospiti, dando così voce a tutti i ragazzi.

Lo spettacolo sarà visibile dalle ore 10 del 28 aprile per tutta la giornata tramite link e password che invieremo a tutte le classi che si prenoteranno.

Per prenotarsi sarà sufficiente inviare una mail entro il 27 aprile

per MODENA a: teatro.ragazzi@emiliaromagnateatro.com

per BOLOGNA a: ufficioscuola@arenadelsole.it

per CESENA a: salbertini@teatrobonci.it