fbpx
Stiamo caricando
La nuova Stagione bye bye '900?
Tutto fa brodo a Modena // fino al 27 ottobre
Cantiere Vyrypaev a Modena e Bologna // 18 -19 ottobre
Arizona a Bologna // 19-27 ottobre
La valle dell'Eden a Bologna // 6-17 novembre

Un Teatro senza mura

Emilia Romagna Teatro Fondazione (ERT) è il teatro stabile pubblico della regione Emilia Romagna, attivo su una rete di cinque città: Modena (sede legale), Bologna, Cesena, Vignola e Castelfranco Emilia. Dal 2015 è entrato nel novero dei Teatri Nazionali italiani.

esplora la nostra rete
Modena
Vai al sito
Vignola
Vai al sito
Castelfranco Emilia
Vai al sito
Bologna
Vai al sito
Cesena
Vai al sito

Scopri la Stagione 2019/2020

ERT a
Modena
Teatro Storchi
Teatro delle Passioni
Vai al sito
dal 15/10/2019
al 27/10/2019
Acquista
a partire da € 11,50
ERT a
Vignola
Teatro Ermanno Fabbri
Vai al sito
24/10/2019
Acquista
a partire da € 17,92
ERT a
Castelfranco Emilia
Teatro Dadà
Vai al sito
27/10/2019
Acquista
a partire da € 12,50
ERT a
Bologna
Arena del Sole
Teatro delle Moline
Vai al sito
dal 19/10/2019
al 27/10/2019
Acquista
a partire da € 8,50
ERT a
Cesena
Teatro Alessandro Bonci
Vai al sito
dal 07/11/2019
al 10/11/2019

La produzione teatrale di ERT

Emilia Romagna Teatro Fondazione è prima di tutto un centro di produzione teatrale. Con all’attivo la creazione di oltre 200 spettacoli, sviluppa le proprie politiche teatrali in due direzioni fondamentali: la collaborazione con gli artisti da un lato e, dall’altro, la ricerca di tipologie spettacolari e spaziali alternative alla grande sala, all’insegna di un incontro con il pubblico diversificato e complesso. 

Eventi

Lettura a puntate de La valle dell'Eden di John Steinbeck  John Steinbeck ha stregato narratori, musicisti, artisti e cineasti per generazioni: dai...
Nell'ambito di Un atto da compiersi qui e ora. Movimento conclusivo del progetto Cantiere Vyrypaev, Emilia Romagna Teatro Fondazione ospita due giornate...
La lingua salvata. Storia di una giovinezza Lettura a puntate dell'autobiografia di Elias Canetti Sono passati ormai più di cento anni da quel novembre...

La formazione con ERT

Scuola di Teatro Iolanda Gazzerro

Cruciale per ERT è l’attività di formazione teatrale professionale che l’ente sviluppa precipuamente attraverso la Scuola di Teatro Iolanda Gazzerro – laboratorio permanente per l’attore. Questo vivaio di giovani artisti – nato nel 2015 sulla scorta delle precedenti esperienze di pedagogia dell’attore di ERT per formare interpreti internazionali che, forti di una tradizione scenica nazionale, possano affrontare anche mondi teatrali diversi dal proprio senza per altro rinunciare alla loro identità –, affianca corsi professionalizzanti a corsi di
 specializzazione attoriale affidati a Maestri stranieri, incaricati di aiutare i giovani attori ad affinare il loro bagaglio tecnico-artistico e a metterlo in discussione.

News

Bologna, 27-28-29 febbraio 2020 Creating for the Stage and other Spaces: Questioning Practices and Theories Comporre per la scena e altri spazi: pratiche...
La comunità di aziende, imprenditori e professionisti che sostengono Emilia Romagna Teatro Partendo dall’idea di “teatro aperto” e dalla volontà...
Anche per la stagione 2019/20, Emilia Romagna Teatro Fondazione aderisce, con il Teatro Storchi (Modena), l’Arena del Sole (Bologna) e il Teatro Bonci...
Prosegue anche per la stagione 2019/20 l'attività dei percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento (ex alternanza scuola-lavoro). In...
ERT promuove la mobilità del pubblico per consentire ad abbonati e spettatori la fruizione di spettacoli scelti tra i cartelloni degli altri teatri ERT....
Master in Imprenditoria dello Spettacolo a.a. 2019-2020 Sono in corso le iscrizioni per partecipare alla selezione del MASTER DI I LIVELLO IN IMPRENDITORIA...

Bye bye '900?

Fino all’estate del 2020, il progetto europeo Atlas of Transitions promuoverà incontri, produzioni e laboratori creativi in sette paesi – Italia, Svezia, Albania, Grecia, Belgio, Francia, Polonia. Migranti, richiedenti asilo e cittadini realizzeranno performance collettive in diversi spazi delle città – teatri, biblioteche, piazze, abitazioni private – per creare contesti di partecipazione in cui condividere esperienze artistiche e di vita.