fbpx
Stiamo caricando

Pro-Memoria

Pro-Memoria

ERT per il 27 gennaio
Secondo Marcel Proust la memoria è simile a un laboratorio chimico, dove, pescando alla cieca, si possono afferrare unguenti miracolosi o pericolosissimi veleni. E la psicanalisi ci ha insegnato come, di tutte le misteriose facoltà umane, quella sia la più imprevedibile, scaltra, a volte gentile, a volte impietosa. Di certo la memoria ci contiene tutte e tutti, e ci sono avvenimenti storici nei confronti dei quali la memoria può e deve essere una torre di guardia incrollabile. Perché certe svolte la Storia non le prenda più, o le prenda con la più acuta delle consapevolezze.
Dal 2005 il 27 gennaio è il Giorno della Memoria, in ricordo della mattina in cui le truppe dell’Armata Rossa liberarono il campo di concentramento di Auschwitz. Uno dei più tristemente celebri, ma di certo non l’unico tra gli strumenti di orrore che proprio a quella Torre della memoria hanno sferrato pericolosi attacchi.
Per celebrare questa ricorrenza Emilia Romagna Teatro Fondazione prova a mettere gli strumenti del teatro al servizio di diversi formati, dedicando a ogni città del sistema ERT un contributo speciale.

Modena
In collaborazione con il Comune e con l’Istituto Storico di Modena quattro attrici e attori della compagnia permanente di ERT mettono in voce una selezione delle Cartoline da Auschwitz. Questo il titolo di un volume, pubblicato da Marietti 1820 per la firma di Roberto Franchini. Una visita guidata al terribile campo di Auschwitz viene raccontata attraverso brevi flash di racconto a parole, mettendo al bando le immagini. Conservando la stessa idea, un montaggio di questi testi viene accompagnato da animazioni grafiche astratte.

Vignola
In occasione della posa della pietra d’inciampo in via Fontana a Vignola dedicata al martire Ugo Milla, la compagnia permanente di ERT racconta in video la vicenda del coraggioso cittadino e propone una selezione di letture da Wisława Szymborska, Lily Brett, Zygmunt Bauman.

Castelfranco Emilia
La Notte della Shoah. Tra abisso e speranza, viaggio nell’Olocausto, con le parole di Elie Wiesel è il titolo dell’omaggio prodotto in collaborazione con il Comune di Castelfranco. Prendendo a prestito le parole dello scrittore Premio Nobel per la Pace nel 1986, il racconto autobiografico della deportazione prende forma in un video per lettura ad alta voce della nostra compagnia permanente.

Bologna
Il contributo dedicato a Bologna, nell’ambito e in collaborazione con il Patto per la lettura Bologna, è invece un podcast audio che sceglie il testo L’esile filo della memoria. Ravensbrück 1945, un drammatico ritorno alla libertà, in cui la staffetta partigiana Lidia Beccaria Rolfi racconta il ritorno nella sua Mondovì dopo la liberazione dal campo di prigionia tedesco.

Cesena
Voce del verbo ricordare dà il titolo ai due progetti realizzati nell’ambito delle iniziative promosse dal Comune di Cesena per il Giorno della Memoria 2021. Aspettando le pietre d’inciampo, e del progetto di teatro partecipato Ricordo al futuro realizzato da ERT Fondazione, la Compagnia permanente di Emilia Romagna Teatro Fondazione presenta in prima visione il video-spettacolo Un Cammino nella memoria, una passeggiata virtuale che attraversa Cesena, toccando sei luoghi legati ad altrettante vicende segnanti per la città nel periodo dell’occupazione nazi-fascista. Un percorso laboratoriale dal titolo Biblioteca Memoria ha invece coinvolto quattro classi delle scuole medie e superiori di Cesena. Attraverso un ampio itinerario letterario, le attrici e gli attori della compagnia permanente di ERT hanno coinvolto gli studenti e le studentesse nella selezione di libri e contributi testuali di varia natura, per restituire in video la lettura ad alta voce curata dagli stessi giovani partecipanti, in una riflessione sulla memoria nel confronto tra le generazioni.


Ai sensi degli Artt. 6, 9, 12 della “Licenza SIAE n. 056 per utilizzazioni online delle opere del Repertorio Letterario OLAF di SIAE”, ERT mette tali opere a disposizione del pubblico per il solo uso privato e personale. E’ vietato qualsiasi diverso atto di utilizzazione delle Opere del Repertorio SIAE (download, reimmissione in rete, ulteriori atti di comunicazione al pubblico, pubblica esecuzione, riproduzione in copie, prestito, noleggio, condivisione con terzi). Per ulteriori informazioni: www.siae.it