fbpx
Stiamo caricando

Alejandro Tantanian

Alejandro Tantanian

Un altro contributo internazionale per il programma #laculturanonsiferma arriva da Alejandro Tantanian scrittore, regista, cantante, insegnante teatrale nato a Buenos Aires e attivo dai primi anni Ottanta.

Tantanian, ci dona in esclusiva un estratto del suo testo inedito Rusia. Un esperimento di recollection in tranquillity, come lo avrebbe chiamato il poeta William Wordsworth, un’operazione di recupero della memoria d’infanzia che usa l’autobiografia come chiave per stabilire e spezzare un equilibrio interiore; l'autore infatti rievoca la storia dei nonni emigrati dalla Russia. Parole che sembrano capaci di aprire profonde riflessioni sul presente, un tempo in cui i valori della civiltà occidentale stanno assumendo tutt’altro significato: «L'occhio, troppo abituato alle apparenze del mondo, non può vedere cosa blocca l'oggetto che ora è davanti ai suoi occhi, il suo sguardo cade sul significato e non sul silenzio».


Ai sensi degli Artt. 6, 9, 12 della “Licenza SIAE n. 079 per utilizzazioni online delle opere del Repertorio Letterario OLAF di SIAE”, ERT mette tali opere a disposizione del pubblico per il solo uso privato e personale. E’ vietato qualsiasi diverso atto di utilizzazione delle Opere del Repertorio SIAE (download, reimmissione in rete, ulteriori atti di comunicazione al pubblico, pubblica esecuzione, riproduzione in copie, prestito, noleggio, condivisione con terzi). Per ulteriori informazioni: www.siae.it