fbpx
Stiamo caricando

La morte della Pizia

La morte della Pizia

Dalla convinzione che uno spettacolo teatrale possa avere molte vite, anche oltre il perimetro del palcoscenico, nasce ERTonSTAGE, il nuovo spazio di ERTonAIR che sfrutta le peculiarità del linguaggio audio-visivo per dare vita a focus di approfondimento sulle messinscene al centro delle stagioni della Fondazione. Non, dunque, la classica riproposizione integrale degli spettacoli nella forma mediata dalle videoregistrazioni ma una loro “riscrittura” creativa, dinamica e originale, che, nel proporre inediti materiali e nel trarre forza dalle potenzialità del mezzo impiegato, apre a nuove esplorazioni all’interno del grande e sfuggente universo che anima una rappresentazione teatrale. Palco e piattaforma online diventano, così, i vasi comunicanti per moltiplicare gli sguardi sulle fascinose metamorfosi che la creazione teatrale porta con sé.


La morte della Pizia - Puntamenti
Nei giorni in cui avrebbe dovuto debuttare al Teatro Dadà di Castelfranco Emilia La morte della Pizia, Emilia Romagna Teatro Fondazione, in collaborazione con il Comune di Castelfranco, presenta La morte della Pizia – Puntamenti. Un percorso a tappe che, procedendo per tematiche (costumi, spazio, luci, musica, drammaturgia…), restituisce il lavoro delle ultime settimane di prove al Teatro Dadà di Castelfranco Emilia, per ampliare l’immaginario e mantenere viva la curiosità intorno allo spettacolo, in attesa di poterlo vedere dal vivo. Pubblicato per la prima volta in Italia nel 1988 dalla casa editrice Adelphi, La morte della Pizia investe con irriverenza e furia grottesca alcuni dei più augusti miti greci, presentando anche collegamenti con il nostro oggi: l’epidemia che imperversa a Tebe e la difficoltà nel ricostruire la verità dei fatti, tema cardine del racconto.

#1 pillola
con lo storico medievalista Alessandro Vanoli


#2 pillola
con la regista Silvia Rigon e con Tatjana Motta per la drammaturgia


#3 pillola
con Roberto Riccò per le luci e con Eleonora Rossi per i costumi e lo spazio


#4 pillola
con Massimo Nardinocchi per le musiche e con Simone Baroni e Diana Manea per il lavoro attoriale

concept Silvia Rigon
progetto video, riprese e montaggio Stefano Triggiani
in collaborazione con il Comune di Castelfranco Emilia