Stiamo caricando

Pilade

Debutto: Bologna, 16/02/2023

A proposito di questo spettacolo

Pilade è una tragedia del dopo, dove la temporalità mitica si disgrega. Nella visione di Bluemotion i personaggi, sempre in scena, si ritrovano dopo un rave poco prima degli anni Duemila. Sperimentano l’imminente fine di un’era. Le Eumenidi di Eschilo sono diventate corpi transessuali, il coro è un melting pot di culture e origini, i contadini della tragedia sono diventati lavoratori neri sfruttati.

prima assoluta


La Biblioteca Salaborsa consiglia
Jan Kott, Divorare gli dei. Un’interpretazione della tragedia greca, Mondadori, 2005
Stefano Casi, I Teatri di Pasolini, Ubulibri, 2005
Andrea Natella, Serena Tinari, Rave Off – Scintille di pubblico disordine. Il movimento dei party illegali fuori dalle discoteche, tra contagio sociale e repressione, Castelvecchi, 1996


A partire dallo spettacolo, Bluemotion svilupperà un percorso laboratoriale con ragazze e ragazzi di Bologna nell’ambito di FUORI!, progetto di Emilia Romagna Teatro ERT / Teatro Nazionale, a cura di Silvia Bottiroli, promosso dal Comune di Bologna e finanziato dall’Unione europea – Fondo Sociale Europeo nell’ambito del Programma Operativo Nazionale “Città Metropolitane 2014 – 2020”, e della risposta dell’Unione alla pandemia di COVID-19.

Dati artistici

di Pierpaolo Pasolini
uno spettacolo di Bluemotion
regia e scene di Giorgina Pi
con Fabrizio Contri, Sylvia De Fanti, Nicole De Leo, Nico Guerzoni, Valentino Mannias, Cristina Parku, Aurora Peres, Laura Pizzirani, Gabriele Portoghese /
dramaturg Massimo Fusillo
ambiente sonoro Collettivo Angelo Mai
produzione Emilia Romagna Teatro ERT / Teatro Nazionale, Teatro Nazionale di Genova
in collaborazione con Angelo Mai e Bluemotion

nell’ambito del progetto “Come devi immaginarmi” dedicato a Pier Paolo Pasolini

foto di Mattia Zoppellaro

 

una produzione di Pilade • Produzione Emilia Romagna Teatro