Stiamo caricando

The Fall

A proposito di questo spettacolo

presso Parco della Zucca (Via di Saliceto 3/21)

Due estranei. Uno spazio sconosciuto. Nessuna regola, nessuna legge: The Fall è l’opera originale creata ed eseguita da due stelle della danza contemporanea, che danno vita alla gioia della vulnerabilità, in una dialettica intima ma esplosiva.
Una voce delicata e potente che parte sottovoce, come un sussurro, per poi affermarsi con tutta l’urgenza dell’atto politico. 

Ispirati dal discorso del Presidente Nixon in occasione dello sbarco sulla luna – dalla possibilità per quegli astronauti di fallire e di non fare ritorno a casa – i due artisti seguono oggi delle orme simili, si sollevano leggeri incuranti della gravità per poi risprofondare nell’inevitabile peso dei loro corpi vivi e fallibili.

Una drammaturgia intessuta di parole poetiche, testi di canzoni e suggestioni sonore che restituiscono l’incanto del primo incontro tra due esseri umani.
Attorno a loro, torri di scatole di cartone: un ordine da costruire a tutti i costi mentre il caos preme per esprimersi facendo precipitare la scena e sussultare i cuori.

 

Al termine dello spettacolo incontro con Hannes Langolf, Joy Alpuerto Ritter e con Michela Lucenti
modera Roberto Giambrone (Il Sole 24 Ore)
traduzione a cura di Stephanie Johnson


Joy Alpuerto Ritter
Nata a Los Angeles e cresciuta a Friburgo. Si è formata alla Ballettschule Armin Krain e ha imparato la danza popolare filippina grazie agli insegnamenti di sua madre, originaria del luogo.
Nel 2004 si diploma in danza alla Palucca School di Dresda.
Inizia a lavorare come ballerina freelance con coreografi come Christoph Winkler, Heike Hennig Wangramirez, Constanza Macras e Yui Kawaguchi. Dopo aver ampliato il suo repertorio negli stili di danza urbana, entra a far parte della scena culturale Hip Hop e Voguing Ballroom di Berlino, vincendo premi in diverse battaglie danzate come Voguing out Berlin, Defipayette, Oval Battle e Funkin stylz. Nel 2011 entra a far parte del Cirque du Soleilas, come ballerina e artista aerea per il Michael Jackson Immortal World Tour.

Dal 2013 è ballerina e direttrice di sala dell’Akram Khan Company, con tournée in tutto il mondo. Nel 2016 è stata nominata “eccezionale ballerina” moderna nella performance Until the Lions dai National Dance Awards UK.
Dal 2016 Joy crea e mette in scena i propri lavori, tra cui Unda (debutto al Barbican London), Alter Egos (Sophiensaele Berlin), Heimkehr (coproduzione LOFFT das Theatre), rOOms (Cofinanziato dal programma Europa creativa dell’unione europea). Con il suo lavoro da solista Babae ha trovato riscontro internazionale come coreografa ed è una delle Aerowaves artists 2020. Il suo lavoro come coreografa associata ha stabilito nuove collaborazioni con Akram Khan (Regno Unito), Ballett Black (Regno Unito), Chen Shi -Zheng (New York), Riz Ahmed (UK), Viviana Durante (UK), Floria Sigismondi (USA/CA), Florence and the machine (UK).

Hannes Langolf 
Interprete e coreografo londinese. Lavora e collabora con artisti e compagnie di livello mondiale come William Forsythe, Angelin Preljocaj, Wayne McGregor, Akram Khan, Fabulous Beast e Punchdrunk.
Nel 2007 entra a far parte del famoso DV8 Physical Theatre per le produzioni teatrali acclamate dalla critica To Be Straight With You (2007-2009, nominato per un Olivier Award) e Can We Talk About This? (2010-2012).
Nel 2014, Langolf è nominato primo Creative Associate di DV8 e interpreta il protagonista nella loro produzione John (presentato al National Theatre London e in tournée internazionali), ottenendo il plauso della critica e del pubblico nazionale e internazionale. È stato Creative Associate e Tour Director per la ricreazione di Enter Achilles di DV8 nel 2019/20 (prodotto da Rambert e Sadler’s Wells).
Il lavoro artistico di Hannes Langolf comprende due lungometraggi: Dandelion (Centro Culturale Onassis ad Atene) e Unruhe (per e con la Susanne Linke Dance Company) e ha creato opere per The London Eye Company, Munich Dance Festival, Verve.
È un quotato insegnante e formatore, impegnato nel supportare nuovi talenti, e lavora a livello internazionale mescolando danza, teatro fisico, film e lavoro vocale e sul testo.
Hannes è anche un insegnante di Yoga certificato e ha completato la sua formazione per docenti sotto la guida di Cat Alip-Douglas e Phil Douglas presso la rinomata Sangyé Yoga School di Londra.
Nel 2015, Hannes Langolf è stato nominato come una delle 100 persone più influenti e innovative che lavorano nelle industrie creative britanniche da The Hospital Club London.


È parte di InChiostro, la rassegna estiva di ERT all’Arena del Sole.
Nell’ambito di Bologna Estate 22, il cartellone di attività promosso e coordinato dal Comune di Bologna e dalla Città metropolitana di Bologna – Territorio Turistico Bologna-Modena.

Dati artistici

ideazione, coreografie e performer Joy Alpuerto Ritter e Hannes Langolf
produzione Christine Maupetit
con il sostegno di Orsolina28 e Akram Khan Company insieme a Sky Arts

un ringraziamento speciale a Lukas Steltner e Akram Khan
spettacolo realizzato nell’ambito della rassegna Attorno al Museo
celebrazioni del 42° anniversario della strage di Ustica