fbpx
Stiamo caricando

Mappare le città esistenti, conoscerle attraverso il racconto dei grandi autori della letteratura, ripensarle assieme a ragazzi e ragazze della città di Bologna per arrivare a immaginarne una nuova e simbolicamente fondarla. Questo è il percorso di Dire+Fare=Fondare, l’azione di teatro partecipato con cui Emilia Romagna Teatro Fondazione ha ripensato le sue attività nell’ambito del progetto Così sarà! La città che vogliamo.

Dire: perché in prima linea sono gli attori e le attrici della compagnia permanente di ERT, specialisti nel dare voce ai grandi autori della letteratura, ma anche ai filosofi, agli urbanisti, ai sociologi che possono essere d’aiuto, con le loro parole, per orientarsi all’interno del vasto panorama delle città possibili.

Fare: perché i ragazzi e le ragazze di Bologna sono chiamati a esprimere la loro visione, a esercitare la loro immaginazione, a superare i limiti del reale, a scrivere e dare così vita a nuovi possibili modelli di città, a coltivare le parole su cui costruire una città ideale.

Fondare: perché le idee e l’immaginazione esercitate attraverso gli strumenti del teatro siano come la matita dell’architetto, la squadra dell’ingegnere, i mattoni del muratore, il cuore del cittadino…

Durante e in seguito al lockdown ERT Fondazione ha ripensato le proprie azioni di teatro partecipato per dare loro vita anche attraverso le possibilità date dagli strumenti del web: nel solco di attività già collaudate negli anni trascorsi e sviluppate nell’ottica della costruzione di un “teatro senza mura”, le iniziative mirate al coinvolgimento delle comunità territoriali di Bologna si cimentano oggi con le nuove sfide della partecipazione “in presenza” e, al contempo, con i luoghi e le pratiche del mondo digitale.

Con le attività della prima fase, dedicata alla mappatura delle città esistenti, Dire+Fare=Fondare è entrata in contatto con 43 classi di 18 istituti scolastici della città, 31 docenti e oltre 1000 studentesse e studenti ed ha collaborato con oltre 30 tra associazioni e istituzioni culturali del territorio.

Dopo la mappatura delle città esistenti, durante l’estate è partita la seconda fase del progetto: l’esplorazione dei nuovi orizzonti di valore, all’interno dei quali i giovani bolognesi saranno chiamati a ideare e fondare la loro città ideale, in un processo collettivo di immaginazione della città del futuro. 
Con la nuova stagione, Dire+Fare=Fondare prosegue il suo percorso verso la fondazione della città “ideale”, atto simbolico e obiettivo dell’intero progetto che si concluderà nel 2021. La proposta sarà composta da attività in presenza e dalla ripresa di format digitali già sperimentati durante la prima fase.
Tre le diverse linee di intervento: La scuola all’Orizzonte, ovvero il complesso di attività rivolte alle scuole medie e superiori della città di Bologna, che si concentrerà in particolar modo sull’immaginazione delle caratteristiche e delle qualità dei cittadini della città che verrà; Alma City Lab, ovvero una chiamata agli studenti universitari per presentare progetti che, attraverso la lente delle diverse discipline, sappiano dare suggestioni per trasformare gli spazi della città che li mettano a servizio dei valori fondamentali della città del futuro; Orizzonte Bologna, ovvero le attività pensate sul territorio in collaborazione con associazioni e istituzioni culturali bolognesi, coinvolte in un ragionamento sui progetti che dovranno essere alla base della città del futuro.
Punto di incontro di tutte le attività di questa seconda fase sarà l’evento dal titolo Città all’orizzonte! Proiezioni per la Bologna che verrà, in programma venerdì 29 gennaio 2021 al Teatro Arena del Sole (drammaturgia di Davide Carnevali, regia di Riccardo Frati) che raccoglierà e racconterà i materiali, i pensieri, gli elaborati, gli spunti, i progetti che emergeranno durante l’intero percorso, aprendo la porta alla terza e ultima fase del progetto, quella della vera e propria fondazione della città ideale.

Seconda fase: Esplorazione dei nuovi orizzonti

Per una città da SCOPRIRE

Restituzione del laboratorio di creazione ludica
24 luglio // ore 18.00 // Parco Lunetta Gamberini
2020

L’alternativa del Diavolo. Su Giulio Regeni e Patrick George Zaki

Incontro con Carlo Bonini in dialogo con Giulia Damiano
Cosmopolis Live! 27 luglio // ore 21.30 // Chiostro Arena del Sole
2020

La giustizia climatica come nuova cultura politica

Incontro con Emanuele Leonardi in dialogo con Marta Renda e Davide Uccellari
Cosmopolis Live! 30 luglio // ore 21.30 // Chiostro Arena del Sole
2020

Quale ruolo delle nuove generazioni nell’Italia post Coronavirus?

Incontro con Alessandro Rosina in dialogo con Francesca Lombardi
Cosmopolis Live! 3 agosto // ore 21.30 // Chiostro Arena del Sole
2020

Quanto immuni sono le democrazie dal rischio autoritario?

Incontro con Nadia Urbinati in dialogo con Giulia Penta e Martina Ucci
Cosmopolis Live! 5 agosto // ore 21.30 // Chiostro Arena del Sole
2020

Il nero è di tutti i colori

Reading con Michele Lisi e Diana Manea
27 agosto // ore 19 // Parco del Cavaticcio
2020

Ultima notte sulla terra. Da qui si vedono tutte le città

Omaggio a Jules Verne
28 agosto // ore 19.30 // Palazzo d'Accursio - Cortile Guido Fanti
2020

Eco Urbana

6 settembre // ore 20.30 // Piazza Spadolini
2020

Amichevole di basket seduto tra Integrazione e Società

26 settembre // ore 18 // Fondo Comini
2020

Prima fase: Mappatura delle città esistenti

Un gioco-spettacolo urbano per costruire un atlante delle città del mondo. Un'esperienza senza precedenti!  GIOVEDÌ 25 GIUGNO  dalle ore 16.30...
Sfoglia l'Atlante aggiornato della felicità planetaria, esito del lavoro di Mappatura delle città esistenti fatto con studentesse e studenti delle scuole...
Tre proposte sperimentali di laboratori digitali per esercitare lo sguardo, procedere con la mappatura delle città esistenti e coltivare l’immaginario...
Cinque appuntamenti culinari nelle città dei 5 continenti nell'ambito di Dire+Fare=Fondare. Cibi Cose Città è un viaggio culinario e culturale nelle...
Una video-proposta per immaginare, per un minuto, di essere altrove. Nell'ambito di Dire+Fare=Fondare, Una città in un minuto è un modo per lanciare...

Cosmopolis

Un ciclo di approfondimenti, nell'ambito di Dire+Fare=Fondare, sui temi legati alla città, in cui personalità del panorama culturale italiano propongono...
Un ciclo di approfondimenti, nell'ambito di Dire+Fare=Fondare, sui temi legati alla città, in cui personalità del panorama culturale italiano propongono...
La serie di webinar Cosmopolis fa incontrare Dire+Fare=Fondare con sei partecipanti del Laboratorio avanzato di giornalismo culturale e narrazione transmediale...
La serie di webinar Cosmopolis fa incontrare Dire+Fare=Fondare con sei partecipanti del Laboratorio avanzato di giornalismo culturale e narrazione transmediale condotto...
La serie di webinar Cosmopolis fa incontrare Dire+Fare=Fondare con sei partecipanti del Laboratorio avanzato di giornalismo culturale e narrazione transmediale condotto...

Calendario civile

In occasione del quarantennale della strage di Ustica, Emilia Romagna Teatro Fondazione, in dialogo con l’Associazione dei Partenti delle Vittime, ha...
Sulla strage di Bologna è stato detto tanto, forse troppo. Ma è stato detto tutto o qualcosa ancora manca? Dopo quarant’anni noi, nuove generazioni...

Dire+Fare=Fondare è parte di Così sarà! La città che vogliamo, un progetto promosso dal Comune di Bologna, realizzato da Emilia Romagna Teatro Fondazione, finanziato dall’Unione Europea – Fondo Sociale Europeo, nell’ambito del Programma Operativo Nazionale Città Metropolitane 2014-2020.

www.cosisara.it Instagram / Facebook

 

Ai sensi degli Artt. 6, 9, 12 della “Licenza SIAE n. 079 per utilizzazioni online delle opere del Repertorio Letterario OLAF di SIAE”, ERT mette tali opere a disposizione del pubblico per il solo uso privato e personale. E’ vietato qualsiasi diverso atto di utilizzazione delle Opere del Repertorio SIAE (download, reimmissione in rete, ulteriori atti di comunicazione al pubblico, pubblica esecuzione, riproduzione in copie, prestito, noleggio, condivisione con terzi). Per ulteriori informazioni: www.siae.it